⇒ Bimby, le nostre Ricette - Autunno, Frutta di Stagione e Calorie

giovedì 25 settembre 2014

Autunno, Frutta di Stagione e Calorie

Autunno, Frutta di Stagione e Calorie

Melograno: calorie, valori nutrizionali e proprietà
Il melograno è conosciuto sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche. Vanta proprietà antibatteriche, è un nemico acerrimo della tenia, ma soprattutto antiossidanti, che ostacolano la formazione dei radicali liberi. Alcuni studi, inoltre, hanno dimostrato come questo frutto eserciti anche un’azione gastroprotettiva.
Calorie: 83 kcal
Grassi: 1.17 g
Carboidrati: 18.7 g
Proteine: 1.67 g
Fibre: 4 g
Zuccheri: 13.67 g
Acqua: 77.93 g
Ceneri: 0.53 g

Il melograno aiuta a combattere lo stress da lavoro. Il suo succo, infatti, regola il battito cardiaco e stimola il buonumore. 
Le proprietà benefiche del melograno sono indiscutibili. E’ un frutto ricco di sali minerali importanti come potassio, manganese, zinco, rame e fosforo, ma è anche una buona fonte di vitamine, A, B, C, E e K.
Il melograno, inoltre, è una miniera di flavonoidi, preziosi antiossidanti, che aiutano a combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce, ma soprattutto di sostanze ad alta attività antitumorale come l’acido ellagico, un composto fenolico, che può inibire la crescita di cellule maligne.
Inoltre, il melograno ha proprietà astringenti, è quindi utile in caso di diarrea, ma anche proprietà vermifughe, utile contro il famoso verme solitario, un parassita dell’uomo. Anche nei confronti del morbo di Alzheimer il succo di melagrano ha dimostrato di avere proprietà benefiche.
Il succo di melograno riduce le infezioni e i problemi cardiovascolari. 
Il melograno è un frutto molto particolare: dolce e delicato si può mangiare a fine pasto, ma anche in abbinamento a qualche piatto salato.
Sembra essere una risorsa per coloro che soffrono di malattie renali o sono in dialisi.
Il melograno difende la pelle dai raggi UV.
Fin dall’antichità il melograno era considerato simbolo di fertilità e longevità, e in effetti sembrerebbe essere un toccasana per diversi disturbi; già qualche tempo fa vi avevamo spiegato la sua utilità nella perdita di peso, oggi vi vogliamo illustrare i risultati di un recente studio, secondo il quale il melograno sarebbe utile per difendere la pelle dai raggi ultra-violetti e per prevenire la comparsa delle rughe.
Il melograno contiene diversi antiossidanti e flavonoidi, ed è ricco di vitamina A e B, oltre ad avere ottime proprietà diuretiche ed astringenti; sin dall’antichità, questo frutto veniva utilizzato per combattere il baco della Tenia, ovvero il verme solitario, come tonico per rinfrescare la pelle arrossata e per combattere la diarrea; pare, inoltre, che il melograno sia utile per contrastare il processo delle cellule cancerose.

Frutti di bosco: calorie, valori nutrizionali e proprietà
I frutti di bosco (more, fragole, ribes, lamponi) sono ricchissimi di vitamina C e di potassio. Grazie alla presenza di sostanze antiossidanti aiutano combattere i radicali liberi, hanno un effetto diuretico e depurativo, rendono i capillari più forti ed elastici e stimolano il sistema immunitario. I lamponi possono essere consumati in tutta tranquillità anche dai diabetici.
(valori medi)
Calorie: 75 kcal
Grassi: 0.39 g
Carboidrati: 19.12 g
Proteine: 0.69 g
Fibre: 3.64 g
Zuccheri: 15.63 g
Acqua: 78.60 g
Ceneri: 0.31 g

Frutti bosco calorie proprietà benefiche saluteI frutti di bosco, tipici della stagione autunnale, sono un vero concentrato di gusto e benessere. Coloratissimi, sono una gioia per i nostri occhi, ma anche il palato ha la sua parte! Ricchi di vitamine (soprattutto vitamina C) e Sali minerali (soprattutto potassio) i frutti di bosco sono molto delicati e facilmente deperibili. In genere, infatti, è preferibile consumarli subito o conservarli in frigo non oltre un paio di giorni. Vediamo insieme quali sono i frutti di bosco e tutte le loro virtù, calorie comprese.

Frutti di bosco: proprietà
Fragole
Appartengono alla famiglia delle rosacee e sono ricche di vitamina C e di potassio. Grazie alla presenza di sostanze antiossidanti aiutano a combattere i radicali liberi, acerrimi nemici della nostra salute, poiché favoriscono l’invecchiamento precoce dei tessuti. Inoltre, le fragole sono utili per combattere le infiammazioni del cavo orale. 
(ogni 100 g di prodotto)
Fragole
Calorie: 30 kcal
Grassi: 0.3 g
Carboidrati: 7.68 g
Proteine: 0.67 g
Fibre: 2 g
Zuccheri: 4.89 g
Acqua: 90.95 g
Amido: 0.04 g
Ceneri: 0.4 g

Mirtilli
Appartengono alla famiglia delle Ericacee e sono bacche dal sapore acidulo, sono ricche, infatti, di acido ascorbico (vitamina C) e acido ossalico. Il mirtillo nero è quello a cui vengono riconosciute il maggior numero di proprietà benefiche. La ragione è legata alla presenza degli antociani, i pigmenti blu che danno ai frutti il loro caratteristico colore in grado di rendere i capillari più forti ed elastici. I mirtilli sono consigliati per tutte le forme di disturbi intestinali, in caso di diarrea e flatulenza, di fragilità dei vasi capillari e di affaticamento della vista. Questi frutti, infatti, favoriscono la produzione della rodopsina, una proteina in grado di migliorare la visione notturna. Il succo, inoltre, favorisce la diuresi. 
(ogni 100 g di prodotto)
Mirtilli neri e Mirtilli rossi
Calorie: 45 kcal
Grassi: 0.33 g
Carboidrati: 14.49 g
Proteine: 0.74 g
Fibre: 2.4 g
Zuccheri: 9.96 g
Acqua: 84.21 g
Amido: 0.03 g
Ceneri: 0.24 g

More
Le more di rovo crescono spontaneamente nei boschi e nelle campagne, mentre quelle di gelso vengono coltivate. Come tutti gli altri frutti di bosco sono ricche di vitamina C e potassio, ma anche di antocianine (i pigmenti che danno ai frutti il tipico colore blu-violaceo) e di flavonoidi, che svolgono un ruolo antitumorale. Le more sono altresì diuretiche, depurative, antireumatiche e aiutano a combattere le malattie cardiovascolari e il colesterolo cattivo. 
(ogni 100 g di prodotto)
More
Calorie: 35 kcal
Grassi: 0.49 g
Carboidrati: 9.61 g
Proteine: 1.39 g
Fibre: 5.3 g
Zuccheri: 4.88 g
Acqua: 88.15 g
Amido: 0 g
Ceneri: 0.37 g

Lamponi
Come le fragole appartengono alla famiglia delle rosacee, hanno un buon contenuto di fibre, magnesio, potassio e vitamina C. Sono noti sin dall’antichità per le loro proprietà antinfiammatorie delle vie respiratorie. Grazie alla ricchezza di sostanze antiossidanti (soprattutto l’acido allagico) sono in grado di l’alimentazione delle cellule tumorali, in particolare a livello intestinale. I lamponi sono diuretici, immunostimolanti e possono essere consumati senza timore anche dai diabetici. 
(ogni 100 g di prodotto)
Lamponi
Calorie: 30 kcal
Grassi: 0.65 g
Carboidrati: 11.94 g
Proteine: 1.2 g
Fibre: 6.5 g
Zuccheri: 4.42 g
Acqua: 85.75 g
Amido: 0 g
Ceneri: 0.46 g

Ribes
Appartengono alla famiglia delle Sassifragaceae, che comprende numerose specie. In Italia la varietà più diffusa è il ribes rosso. Sono frutti ricchissimi di potassio, calcio e fosforo, ma anche di vitamina A e C. vanta ottime proprietà antinfiammatorie, soprattutto dell’apparato urinario, diuretiche e depurative. Il succo, inoltre, svolge un’azione astringente ed è molto utile in caso di diarrea. Grazie alla presenza delle vitamine A e C proteggono dalle malattie da raffreddamento e combattono i radicali liberi. Sono indicati anche in caso di inappetenza poiché stimolano le secrezioni gastriche dell’apparato digerente. 
(ogni 100 g di prodotto)
Ribes neri e Ribes rossi
Calorie: 28 kcal
Carboidrati: 6,6 g
Grassi: 0 g
Proteine: 0,9 g
Fibre: 3,6 g
Acqua: 77,4 g
Amido: 0 g
Ceneri: 0.26 g

Arance: calorie, valori nutrizionali e proprietà
Le arance sono un’ottima fonte di vitamina C, che aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario, ma anche di potassio, utile per prevenire l’ipertensione arteriosa. Di questo frutto non si butta via nulla, anche la buccia viene utilizzata per fare liquori e canditi.
Calorie: 47 kcal
Grassi: 0.12 g
Carboidrati: 11.75 g
Proteine: 0.94 g
Fibre: 2.4 g
Zuccheri: 9.35 g
Acqua: 86.75 g
Ceneri: 0.44 g

Uva: calorie, valori nutrizionali e proprietà
L’uva è costituita principalmente da acqua, ed è ricca di polifenoli, flavonoidi e potassio. La buccia, inoltre, contiene il resveratrolo, una sostanza dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Essendo particolarmente zuccherina è sconsigliata per chi soffre di diabete, ma anche per i bambini molto piccoli per via della cellulosa contenuta nella buccia, che può causare problemi di digestione.
Calorie: 69 kcal
Grassi: 0.16 g
Carboidrati: 18.1 g
Proteine: 0.72 g
Fibre: 0.9 g
Zuccheri: 15.48 g
Acqua: 80.54 g
Ceneri: 0.48 g

Mandarini: calorie e proprietà
I mandarini, come le arance, sono ricchi sia di vitamina C, utile per prevenire il raffreddore, sia di potassio, che regola l’equilibrio idrico nel corpo. Inoltre ha un buon contenuto di fibre, betacarotene, vitamina A e molte vitamine del gruppo B. viene spesso consigliato nelle diete perché è facilmente digeribili e nutriente
Calorie: 53 kcal
Grassi: 0.31 g
Carboidrati: 13.34 g
Proteine: 0.81 g
Fibre: 1.8 g
Zuccheri: 10.58 g
Acqua: 85.17 g
Amido: 0 g
Ceneri: 0.38 g

Castagne: calorie, valori nutrizionali e proprietà
(castagne arrosto)
Sono una vera miniera di potassio e fibre, ma anche di acido folico, consigliato soprattutto in gravidanza per la sua azione preventiva contro le malformazioni del feto. Sono frutti particolarmente energetici e non sempre digeribili a causa dell’alto contenuto di amido. Quindi è bene non abusarne e cuocerle bene prima di consumarle.
Calorie: 245 kcal
Grassi: 2.2 g
Carboidrati: 52.96 g
Proteine: 3.17 g
Fibre: 5.1 g
Zuccheri: 10.6 g
Acqua: 40.48 g
Ceneri: 1.2 g

Mele: calorie, valori nutrizionali e proprietà
Sono molto ricche di vitamine e Sali minerali. Inoltre la buccia contiene pectina, una fibra idrosolubile in grado di rallentare l’assorbimento degli zuccheri e aiuta a tenere sotto controllo la glicemia. È uno dei pochi frutti consentiti anche alle persone diabetiche poiché contiene fruttosio, uno zucchero che viene metabolizzato senza il ricorso all’insulina. Come il mandarino le mele sono consigliate nelle diete perché attenuano il senso di fame.
Quando si dice una mela al giorno toglie il medico di torno, non è poi un caso. Facile da reperire in ogni periodo dell’anno, è un vero toccasana per l’intestino, favorisce la diuresi e dà senso di sazietà. Proprio in virtù di quest’ultima caratteristica, oltre al ridotto apporto calorico, viene spesso proposta dagli esperti della nutrizione.

Proprietà della mela
La mela, ricca di vitamine e carboidrati, ma anche Sali minerali è tra i pochi frutti consentiti anche ai diabetici. Contiene, infatti, il fruttosio, uno zucchero che viene metabolizzato senza il ricorso all’insulina. Anche la buccia è un vero toccasana per la salute, poiché è ricca di pectina, una fibra idrosolubile, che tra le altre cose rallenta l’assorbimento degli zuccheri e aiuta a tenere sotto controllo la glicemia. Questo frutto vanta molti benefici, tra cui:
Combatte la stanchezza, il nervosismo e l’inappetenza, proteggendo la mucosa intestinale e della bocca e rinforzando unghie e capelli.
Favorisce la digestione e contribuiscono a mantenere la corretta acidità dello stomaco.
Regolarizza le funzioni intestinali.
Placa il senso di fame.
Svolge un’azione astringente mangiata cruda, mentre cotta combatte la stitichezza.
Contrasta l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.
Abbassa il livello di colesterolo cattivo e aumenta quello buono.
Sbianca i denti.

Calorie e valori nutrizionali
Calorie 49.62 Kcal
Grassi 0.19 g
Carboidrati 12.82 g
Proteine 0.30 g
Fibre 1.64 g
Zuccheri 11.22 g
Acqua 85.76 g
Amido 0.03 g
Ceneri 0.27 g

Minerali
Calcio 6.70 g
 Sodio 2.12 g
 Fosforo 10.00 g
 Potassio 112.00 g
 Ferro 0.25 g
 Magnesio 4.38 g
Zinco 0.04 g
Rame 0.06 g
Fluoro 3.30 mcg
Manganese 0.10 g
Selenio 0.23 mcg

Vitamine
Betaina 0.25 mg
Vitamina A, IU 38.25 IU
Vitamina A, RAE 2.17 mcg_RAE
Tiamina (Vit. B1) 0.02 mg
Riboflavina (Vit. B2) 0.02 mg
Niacina (Vit. B3) 0.09 mg
Acido Pantotenico (Vit. B5) 0.06 mg
Piridossina (Vit. B6) 0.04 mg
Acido folico (Vit. B9 o M o Folacina) 0.00 mcg
Folato alimentare 1.57 mcg
Folato, DFE 1.57 mcg_DFE
Folati, totali 1.57 mcg
Acido ascorbico (Vit. C) 4.19 mg
Alpha-tocoferolo (Vit. E) 0.15 mg
Fillochinone (Vit. K) 0.98 mcg
Colina totale (Vit. J) 3.05 mg
Carotene, beta 19.75 mcg
Criptoxantina, beta 12.50 mcg
Luteina + zeaxantina 20.75 mcg

Grassi
Colesterolo 0.00 mg
Fitosteroli 12.00 mg
Acidi grassi, monoinsaturi 0.01 g
Acidi grassi, polinsaturi 0.07 g
Acidi grassi, saturi 0.04 g

Zuccheri
Destrosio 2.66 g
Fruttosio 5.94 g
Maltosio 0.02 g
Saccarosio 7.06 g

Varietà di mele
Renette: è un tipo di mela che si presta molto bene ai dolci, dal colore rosso e verde e dalla forma irregolare.
Fuji: è un tipo di mela croccante e dolce, l’aspetto è rotondo, e la buccia è di colore rosso chiaro.
Red e Golden Delicious: è un tipo di mela croccante e saporita, dalla buccia di colore rosso nel primo caso e gialla nel secondo, molto profumata e ricca di sostanze antitumorali.
Granny Smith: è una varietà di mela molto croccante e di colore verde, ricca di magnesio.
Stark delicious: è un tipo di mela dalla polpa friabile e dalla buccia di colore rosso, è molto ricca di carotene.
Morgendeft: è una mela molto succosa e dal gusto aromatico, ricca di vitamina C, dalla buccia cerosa di colore giallo-verde caratterizzata da striature rosso fiammante.
Royal Gala: è una varietà di mela dal gusto dolce e dalla polpa croccante e succosa. La buccia è di colore rosso.

Cachi: calorie, valori nutrizionali e proprietà
I cachi sono costituiti principalmente da acqua e sono ricchi di potassio, vitamina A, C ed E. Si tratta di frutti molto energetici a causa dell’elevato contenuto di zuccheri, per questo motivo sono indicati per chi soffre di inappetenza e stress psicofisico, ma sconsigliati per chi è diabetico.
Calorie: 70 kcal
Grassi: 0.19 g
Carboidrati: 18.59 g
Proteine: 0.58 g
Fibre: 3.6 g
Zuccheri: 12.53 g
Acqua: 80.32 g
Ceneri: 0.33 g

Kiwi: proprietà, calorie e valori nutrizionali
Con il caldo afoso di questi giorni gli esperti consigliano di mangiare tanta frutta in modo da dissetarsi e reintegrare i sali minerali persi con il sudore. Un’ottima variante alle solite mele e pesche è il kiwi, che nonostante non sia un frutto di stagione è facilmente reperibile in tutti i supermercati.
Innanzi tutto, un po’ di informazione; il kiwi è il frutto della pianta omonima, un arbusto originaro della Cina e del Giappone che è arrivato in Europa nel 1800; questo frutto deve il suo nome alla Nuova Zelanda, il paese nel quale venne coltivato in maggiore quantità: infatti, kiwi è il nome di un tipico uccello neozelandese.
Il kiwi è in grado apportare molte fibre all’organismo, sia solubili che insolubili, e per questo è indicato per chi soffre di stitichezza o ha problemi di emorroidi; questo frutto possiede diverse proprietà antiossidanti ed è utile nella lotta contro i radicali liberi, a meno di non esporre la polpa all’aria per troppo tempo.
Il kiwi contiene rame e ferro e quindi possiede proprietà antisettiche; l’alta concentrazione di minerali fa sì che sia un perfetto riequilibrante in caso di disidratazione; inoltre, contenendo molto potassio, è utile per combattere la depressione e la stanchezza in generale. Oltre al potassio, il kiwi contiene anche il magnesio, beneficio in caso di stress, sodio, fosforo e calcio.
Per essere considerato di buona qualità, il kiwi deve presentare la buccia integra, dalla forma regolare e non essere né troppo morbido né troppo maturo. Il kiwi è un frutto altamente consigliato nelle diete dimagranti, in quanto contiene pochissime calorie: soltanto 61 ogni 100 grammi.

Calorie e valori nutrizionali
Valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto
Calorie: 61 Kcal
Acqua: 83,07 g.
Carboidrati: 14,66 g.
Grassi: 0,52 g.
Proteine: 1,14 g.
Fibre: 3 g.
Zuccheri 8.99 g
Calcio 34 mg
Sodio 3 mg
Ferro 0.31 mg
Magnesio 17 mg
Fosforo 34 mg
Potassio 312 mg
Manganese 0.098 mg

Kiwi, per il pieno di antiossidanti
Il kiwi è un alleato prezioso per la nostra salute, per i suoi innumerevoli benefici. Diversi studi, infatti, hanno messo in evidenza la sua importanza nell’alimentazione, e una ricerca condotta di recente da un gruppo di esperti della Teikyo University di Tokyo, ha dimostrato come sia tra i frutti più ricchi di antiossidanti e polifenoli. Senza contare le spiccate capacità immunostimolanti.
Il kiwi, infatti, è una fonte eccezionale di vitamina C, superiore addirittura al limone, all’arancia e al pompelmo, ma all’appello non mancano anche la vitamina E e importanti sali minerali come il ferro, il rame e il potassio. Svolge anche un’azione diuretica e aiuta a regolarizzare l’intestino. I kiwi, inoltre, hanno un ulteriore merito, essendo una pianta raramente aggredita dai parassiti, i frutti immessi sul mercato sono quasi sempre indenni da fitofarmaci, come capita invece per l’uva o per le pesche.
Contengono una grande quantità di polifenoli, sostanze antiossidanti che proteggono le cellule dai danni provocati dai radicali liberi, alla base dell’invecchiamento e di svariate patologie, come l’arteriosclerosi, l’insufficienza cardiaca, il morbo di Alzheimer e di Parkinson.
Secondo gli studiosi, la varietà di kiwi più ricca di questi preziosi antiossidanti sarebbe la “gold”, seguita dalla varietà “verde”. L’apporto di polifenoli è fondamentale per il benessere dell’organismo, che abbondano soprattutto nella frutta e nelle verdura fresca, ma anche in altri alimenti come il cacao e nei derivati, nel tè e nel vino.
Ogni giorno, infatti, andrebbero consumati i vegetali di stagione, soprattutto stando attenti alla cottura, poiché abbatte considerevolmente il contenuto polifenolico. A tal proposito sarebbe meglio consumare i cibi freschi o adottare la cottura a vapore, evitando le alte temperature.

Grazie a Dietaland

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...